La preparazione delle tenniste professioniste

Quali sono le nuove caratteristiche che le tenniste devono avere per affrontare una stagione di tornei ed essere al massimo della forma atletica per lungo tempo?

Se si aspira a diventare campionesse del presente e del futuro, avere talento e tecnica non è più sufficiente.

Quando guardiamo una partita di tennis di alto livello dal vivo o alla TV, siamo spesso impressionati da colpi veloci e potenti, spostamenti rapidi in tutte le zone del campo e resistenza per match che durano spesso ore per molti giorni. E’ solo tennis? Evidentemente no, la tennista di oggi deve essere anche e soprattutto un’atleta.

Le attrezzature di oggi ad alta tecnologia permettono accelerazioni della velocità del gioco fino a poco tempo fa impensabili.

Colpendo più forte e veloce, si deve correre di più, e quindi diventa indispensabile avere una preparazione fisica decisamente più importante anche sotto il profilo fisico oltre che tecnico/tattico.

La preparazione fisica riveste per questi motivi un aspetto indispensabile per far diventare una tennista una giocatrice di alto livello.

La giocatrice di tennis moderna deve avere potenza e velocità, certo non come chi fa sollevamento pesi (solleva un peso alla volta e la prestazione finisce) o uno sprinter (dove in pochi secondi deve esprimere tutta la sua potenza).

La tennista deve muovere un attrezzo, la racchetta, del peso di circa 300-350 grammi, in modo molto rapido e le si chiede di spostare e frenare per lungo tempo il suo corpo il più velocemente possibile. Deve essere agile e veloce, per poter arrivare sulla palla con rapidità e con movimenti che non sono quasi mai lineari come per un centometrista. I movimenti cambiano continuamente, per colpi sempre diversi e ripetuti un numero di volte elevatissimo.

Il tennis è sicuramente un gioco ed uno sport tecnico-tattico e richiede quindi una perfetta coordinazione neuro-muscolare per poter eseguire i movimenti in maniera eccellente.

Nel tennis una situazione o un punto non sono mai uguali tra loro e quindi la tennista atleta dovrà costantemente adattarsi a situazioni sempre diverse. Le mosse del giocatore che sta di fronte sempre diverse, richiedono contro mosse e viceversa.

La richiesta aerobica ed anaerobica del tennis in termini di energia è a fasi alterne. E’ uno sport che richiede abilità, agilità e resistenza specifica. Richiede alta reattività e adattamento psichico elevato (mentale), con caratteristiche di velocità ed esplosività.

A livello respiratorio e circolatorio le tenniste devono sostenere per lungo tempo (intervallato da brevi recuperi) un lavoro in parte sia aerobico che anaerobico, fatto di movimenti muscolari veloci, buona potenza ed esplosività muscolare e un discreto dispendio energetico.

Insomma, dire oggi che una tennista di alto livello sia soprattutto una grande atleta è una verità assoluta!

immagine prepa     immagini preapre fisica 1

I commenti sono chiusi